Qui trovi le nozioni generali su che cos'è e a che serve il programma PREGEO, per i quesiti tecnici ti consigliamo di accedere al forum e formulare la domanda ai nostri tecnici:

ACCEDI AL FORUM

Le funzioni del PREGEO

Con la circolare n° 2 del 1988 del Ministero delle Finanze, fu praticamente trasformato il sistema di aggiornamento delle mappe catastali, si passò da un sistema grafico ad un sistema analitico delle per la presentazione di Tipi Mappali e Tipi di Frazionamento.

Il Pregeo quindi, è qul programma che serve ai tecnici per presentare al Catasto aggiornamenti cartografici.

Utilizzando questo sistema il tecnico fornisce all'Agenzia del Territorio le misurazioni dei luoghi, eseguiti con strumentazione elettronica (Tacheometri o GPS), o in modesti casi con semplici allineamenti, appoggiandosi, oltre che al proprio oggetto del rilievo, a punti prestabiliti in Catasto, di coordinate note, detti Punti Fiduciali.

Con la pratica Pregeo il tecnico oltre ad aggiornare la grafica, quindi le mappe catastali, aggiorna anche quello che viene chiamato DB Censuario, ovvero aggiorna anche le visure catastali.

Il Pregeo ha principalmente queste fasi di lavorazione:

  1. Caricamento del libretto delle misure, si inseriscono tutte le misure rilevate sui luoghi, in modo da consentire la rappresentazione grafica della variazione che si sta approntando, compreso il rilievo dei punti fiduciali, nonché il contorno grafico dei punti battuti con linee nere i contorni dei lotti già esistenti e linee rosse le nuove linee dividenti che aggiorneranno le mappe.
  2. Redazione del modello censuario, fornendo quei dati che serviranno ad aggiornare le visure catastali, con questo modello si sopprimono, variano e costituiscono particelle catastali.
  3. Elaborazione del libretto delle misure e introduzione nell'estratto di mappa catastale, dove si controllerà eventuali scarti di misurazioni, anche dei punti fiduciali eseguite da altri tecnici.
  4. Stesura della proposta di aggiornamento cartografico, si va a collazionare il tipo di aggiornamento, per la firma e la presentazione all'Agenzia del Territorio. In questa fase verranno completati il mod. 3SPC, uno schema di rilievo, relazione tecnica e il DB Censuario.